Unione Europea. Fonti, adattamento e rapporti tra ordinamenti


Autore: Chiara Amalfitano, Massimo Condinanzi
Anno: 2015 / € 18
ISBN: 88-348-5867-0
Pagine: 208

www.mondadoristore.it

Il volume - dopo una premessa storica sullo sviluppo del processo di integrazione europea, dalla nascita delle Comunità economiche europee sino alle più recenti modifiche introdotte nell’ordinamento dell’Unione europea dal trattato di Lisbona, ed una breve disamina delle sfide attuali del sistema, a fronte in particolare della crisi economica-finanziaria (cap. I) – analizza:

(a) le fonti del diritto dell’Unione (“risistematizzate” con il trattato di Lisbona ed il superamento (almeno) della distinzione tra primo e terzo pilastro dell’Unione), con particolare attenzione alla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione, destinata a rimanere, almeno ancora per qualche tempo (dopo il recentissimo parere negativo della Corte di Lussemburgo sull’adesione dell’Unione alla CEDU), il solo testo di diritto scritto che vincola l’Unione e le sue istituzioni (cap. II);

(b) i profili dell’adattamento del diritto interno al diritto sovranazionale, con analisi della legge n. 234/2012, che detta «Norme generali sulla partecipazione dell’Italia alla formazione e all’attuazione della normativa e delle politiche dell’Unione europea» (cap. III);

(c) i rapporti tra ordinamento dell’Unione e ordinamento nazionale («autonomi e distinti, ancorché coordinati»), non soltanto per quanto concerne l’impatto delle fonti di diritto dell’Unione sulla legislazione nazionale (ivi compresa la Costituzione, specie alla luce della recente giurisprudenza Melloni), ma anche sugli atti amministrativi e sul giudicato (cap. IV).

 

Indice:

Presentazione. – I. Comunità e unione europea: breve premessa. – II. Le fonti del diritto dell’unione europea. – III. I meccanismi di adattamento al diritto dell’unione europea. – IV. Rapporti tra diritto dell’unione europea e diritto interno. – Bibliografia essenziale. – Elenco della giurisprudenza citata.

 

Acquistalo online